Intolleranza al glutine e edema

L’intolleranza al glutine, chiamata anche la celiachia, è un disturbo autoimmune che danneggia l’intestino tenue e provoca il malassorbimento di vitamine e di altre sostanze nutritive. I celiaci hanno una reazione cronica alle glutine trovate nei cereali come il frumento, l’orzo e la segale e l’avena quando contaminati con questi altri cereali. La celiachia ha una vasta gamma di sintomi che possono anche verificarsi in altre malattie, rendendo difficile la diagnosi. Un simile sintomo è l’edema, noto anche come ritenzione idrofobica o liquida.

Cause dell’intolleranza al glutine

L’intolleranza al glutine è una delle malattie genetiche più comuni, che colpisce uno in 266 persone in tutto il mondo e uno in 133 negli Stati Uniti, secondo il Centro di malattie celiaci presso la Columbia University. Puoi diventare intollerante al glutine a qualsiasi età. Gli attivatori includono la disposizione genetica, fattori ambientali come l’esposizione al grano, fattori situazionali come lo stress, fattori fisici come la gravidanza o fattori patologici come l’infezione virale.

Sintomi di intolleranza al glutine

I sintomi dell’intolleranza al glutine variano da estrema a molto lieve o addirittura inesistente. Essi comprendono disturbi digestivi, stanchezza cronica, perdita di densità ossea, irritazioni cutanee e problemi neurologici. I bambini possono essere pallidi, irritabili e non riescono a prosperare. L’edema è un sintomo classico dell’intolleranza al glutine. È caratterizzato dall’accumulo di quantità anormalmente ingenti di fluido tra le cellule del corpo o nel sistema circolatorio, portando a gonfiore e tensione, la pelle lucida. La pressione sull’area gonfia può lasciare un indentation.

Edema e intolleranza al glutine

Altri sintomi di edema che possono verificarsi includono la mancanza di respiro, gonfiore addominale, dolori muscolari e improvviso aumento di peso a causa della ritenzione di liquidi. L’edema più comunemente colpisce i piedi, le caviglie, le gambe, il viso e le mani. È causata dall’intolleranza al glutine dovuta al malassorbimento delle proteine. Se l’intolleranza al glutine va indagata e la malnutrizione si verifica, i livelli di proteine ​​del sangue diminuiscono. Normali livelli di proteine ​​del sangue impediscono la perdita di liquidi dai vasi sanguigni. Bassi livelli di proteine ​​del sangue causano il fluido da muoversi dai vasi sanguigni in spazi tissutali tra le cellule, portando ad un edema.

Trattamento per l’edema

Se soffre di edema, il medico può prescrivere una diuretica o “pillola d’acqua” per ridurre la ritenzione idrica. Altri modi per alleviare l’edema sono quello di mantenere le gambe alte sopra il tuo cuore, indossare calze di supporto, fare attenzione a non stare in piedi o sedersi per lunghi periodi e ridurre l’assunzione di sale. Inoltre, proteggere le aree gonfie da pressioni, lesioni o estreme temperature. La pelle rotta nelle zone colpite può essere lento a guarire e soggetta a infezioni.

Non esiste alcuna cura per la malattia celiaca. Se i sintomi non vengono rilevati possono portare a gravi complicazioni tra cui l’anemia, l’osteoporosi, l’aborto spontaneo, la malattia epatica e i tumori dell’intestino. Evitare i sintomi seguendo una dieta senza glutine. La riduzione o la scomparsa dei sintomi non è un’indicazione che non sei più intollerante al glutine. Fintanto che i test si sono rivelati conclusivi, continuare ad aderire a una dieta senza glutine o può verificarsi danni permanenti.

avvertimento